Piccolo vademecum per il commentatore idiota

Una volta pensavo – ero una giovane blogger ingenua – di raccattare tanti commentatori idioti perché parlavo spesso di politica. La politica, si sa, tira spesso fuori il peggio dalle persone, perfino dalle migliori: figuriamoci da quelli che già di loro non hanno un solo neurone funzionante, o, se ce l’hanno, è perennemente in pausa caffè. Così mi rassegnavo ai commenti (quasi sempre bloccati a priori nello spam) che deliravano per diecimila caratteri (il commentatore idiota, in genere, oltre che profondamente idiota è anche grafomane).

Poi nel blog ho parlato sempre meno di politica, ma ho notato che i commentatori idioti non sono diminuiti. Continuano imperterriti a postare i loro deliri, uguali uguali, sotto a post che non c’entrano nulla. Tipo che tu scrivi un post sul sole che tramonta e loro ci attaccano una pippa di ventimila righe sullo Stato ladrone.

Quindi, caro commentatore idiota, provo a spiegartelo così: questo è il mio blog, non il tuo. Il fatto che sia aperto al pubblico, non vuol dire che è a tua disposizione, perché sul web è come nella vita “reale”: se anche io sono cortese e ti faccio entrare in casa mia con un cane al guinzaglio, questo non autorizza te a farlo cacare sul tappeto del salotto.

Se vuoi scrivere un post di ventimila righe sullo Stato ladrone, la legge elettorale truffa di Renzi, i casini di Alfano, le rughe di Berlusconi apriti un tuo blog. Altrimenti, se vuoi impestare con le tue opinioni non richieste su qualsiasi cosa il blog di qualcuno che trovi sia più letto di te, vai sul blog di Beppe Grillo.

Ciao, eh.

Annunci

18 pensieri su “Piccolo vademecum per il commentatore idiota

  1. Tu pensa che io metto solo foto “rubate” in giro per internet sul mio blog… bè credici: ho anche io il mio folto gruppo di commentatori idioti!!! E che secondo me la gente sta proprio messa male. Ha voglia di litigare, creare casini, alzare di polveroni così si può sfogare… mah!

    Mi piace

  2. Non ho mai superato la noia di leggere un blog per più di due giorni…. Il tuo invece ormai è come una droga. Complimenti.

    Mi piace

  3. Ma no. In realtà questi personaggi ci sono sempre stati.

    Nelle bbs erano ben presenti personaggi piuttosto “interessanti”, in alcuni casi il personaggio “interessnate” che scriveva pagine e pagine (di 80×25 caratteri) di cose più o meno senza capo nè coda era il Suyop stesso.
    Se si torna ancora più indietro, alla CB degli anni ’80, anche li’ c’erano persone decisamente logorroiche o che mettevano la portante.

    Le persone sono così.

    Mi piace

  4. Temo sia una specie che non si estinguerà mai.. anzi in blog, social e giornali online ha trovato la perfetta valvola di sfogo.
    E’ incredibile vedere come su qualsiasi argomento riescano ad attaccare una pezza infinita parlando di qualcosa che non c’entra niente 😐

    ps. e comunque l’intero fenomeno è dovuto alla discesa in campo di Berlusconi, poiché la magistratura comunista delle toghe rosse , seguendo i dettami dell’europa germanocentrica e del gruppo bindebeg per aumentare i guadagni da sognoraggio e bla bla bla… 😉

    Mi piace

  5. Non una, ma mille ragioni! Ma come ci ha fatto sapere la grande Tilla, grazie a Dio, la frase “Non sono d’accordo con quello che dici, ma darei la vita perché tu lo possa dire” non appartiene a Voltaire. E ora quindi anch’io mi sento decisamente più tranquillo nel poter affermare che mai e poi mai darei la mia vita per dover leggere certe ABOMINEVOLI CAZZATE!

    Mi piace

  6. L’ha ribloggato su Thumper, what did your father tell you?e ha commentato:
    questo è il mio blog, non il tuo. Il fatto che sia aperto al pubblico, non vuol dire che è a tua disposizione, perché sul web è come nella vita “reale”: se anche io sono cortese e ti faccio entrare in casa mia con un cane al guinzaglio, questo non autorizza te a farlo cacare sul tappeto del salotto.

    definitivo

    Mi piace

  7. L’incertezza sul lasciare o meno un commento a questo post è notevole. Meglio tacere e lasciare il dubbio, o scrivere e confermare di essere idiota? 😉
    (ovviamente mi riferisco a me, e non ad altri commentatori)

    Mi piace

  8. Inutile farsi il sangue cattivo. E’ come trovarsi la carrozzeria dell’auto ripassata con la chiave nel parcheggio. Per quanto t’arrabbi, per quanto tu possa imprecare tutte le madonne e i santi del calendario, per quanto ti s’ingrossi il fegato, nulla ci puoi fare. Amen.

    Mi piace

  9. Il mio blog pare non soggetto ai commentatori idioti di casa nostra, almeno non ce ne sono stati. In compenso ho lo spam, a volte intassato, di personaggi che in giapponese (!!!) o in inglese tentano di rifilarmi patacche e consigli.
    Per il resto è normalità. Almeno tu ti fai qualche risata con loro.

    Mi piace

  10. ha ragione lector, non è ilc aso di prendersela, e aggiungo anche una banale ma utile constatazione: un commento più lungo di dieci righe non lo legge nessuno, anche se lo scrivesse umberto eco in persona

    Mi piace

  11. Sono d’accordo con te, Galatea: i commentatori idioti, che scrivono insulti e farneticazioni, ce ne sono in tutti i blog.Io li cancello e non li pubblico, punto e basta.
    Ti faccio i complimenti anche per gli altri articoli che scrivi, soprattutto quelli sulla scuola e la cultura classica. A proposito di quest’ultimo argomento, perché non approfondiamo un po’, vista l’importanza della cosa e la crescente e preoccupante perdita dei valori umani nella società attuale? Se vuoi puoi venire sul mio blog e postarmi un commento, mi farà piacere. L’url è: http://profrossi.wordpress.com

    Mi piace

  12. Scrivere insulti o fare commenti troppo lunghi e` sbagliato.
    Scrivere opinioni in nodo educato che il proprietario del blog non condivide dovrebbe essere invece accettato

    Gigi

    Mi piace

I commenti sono chiusi.