The italian Newsroom

Riassunto televisivo della serata: su Raitre passa una serie americana dove i giornalisti, tutti pronti a porsi alti interrogativi etici sui limiti del mestiere, si buttano come falchi sulla notizia di un incidente che intuiscono potrebbe essere un disastro ecologico, e il più scemo e meno qualificato in redazione è uno che si è fatto sei mesi come inviato di guerra in Iraq.
Poi giri e vedi l’intera redazione di Santoro mobilitata per chiedere a tal Michelle Bonev, sconosciuta attrice di scarse fortune, se la fidanzata di Berlusconi è davvero lesbica.
E ti chiedono pure perché in tv ormai guardi solo serial americani, eh.

6 pensieri su “The italian Newsroom

  1. Evidentemente non sarà un caso se in America grazie al giornalismo c’è stato il Watergate e qui da noi si è scoprono i plastici 3d in tv!

    Mi piace

  2. Pero’ non ci dimentichiamo dell’America spiona e del tormentone Clinton – Lewinski … Certo poca roba rispetto ad Arcore, ma sempre un sexgate era!

    Mi piace

I commenti sono chiusi.