Romanzo Quirinale

Quindi, riassumendo: in un momento in cui il PDL è così alla canna del gas che non riesce nemmeno a presentare il nome di un candidato mediamente presentabile per la Presidenza della Repubblica, e con il Movimento Cinque Stelle che, per trovare un nome spendibile davvero, pur nelle consultazioni chiusissime fra i duri e puri iscritti alla sua piattaforma, è costretto a scegliere l’ex Presidente del PDS, il PD non ce la fa a far eleggere uno dei suoi a Presidente della Repubblica.

Ci vuole talento, ragazzi, eh.

Advertisements

12 pensieri su “Romanzo Quirinale

  1. Beh, il problema è uno.. la classe dirigente del PD è formata da vecchie cariatidi con gravi problemi di rincoglionimento senile! bersani ormai pensa solo a stare in sella e il suo cerchio magico a mantenere lo status quo, perchè sanno che se arrivasse un Renzi o equivalente la vecchia nomenklatura sarebbe spazzata via! (il cielo lo volesse). E a sentire i loro commenti, anche dopo tutto quello che sta succedendo non hanno ancora capito niente!!

    Mi piace

  2. Domanda: perché il PD non vuole votare Rodotà?
    1. perché i cognomi con l’accento sull’ ultima vocale sanno di francese tipo “Platinì” e il francese sta sul cazzo al PD
    2. perché col cazzo che Rodotà nomina Berlusconi senatore a vita salvandogli il culo fino a quando verrà tumulato dentro al suo mausoleo assieme alla mummia della Santanchè (che tra l’altro ha l’accento sull’ ultima vocale)
    3. perché poi col cazzo che incarica il PD di formare il nuovo governo, non è mica coglione (Rodotà, dico)
    4. perché non sanno poi dove mettere D’ Alema, nonostante tutta l’ Italia sappia perfettamente dove vorrebbe mandarlo
    5. perché da 20 anni PD e PdL sono un solo partito e vogliono votare uno di loro.

    Mi piace

  3. @Galatea
    Amaramente vero… se è vero che un politico di razza si vede in momenti complessi come questi, i vertici del PD ne escono ridimensionati in misura imbarazzante.

    @Mozart2006
    Non so dirti cosa passi per la testa dei dirigenti del PD (probabilmente nulla 😛 ), ma ti posso dire onestamente perché non lo voterei io.
    1 – perché si è dimostrato, con il suo vergognoso operato come “garante della privacy”, uno dei peggiori burocrati della storia della Repubblica: una persona che non ha mai trovato altra soluzione ai problemi che creare commissioni, imporre certificati, inventare moduli di dichiarazione, e così avanti…
    Basterebbe questo per me, per bocciarlo.
    2 – perché avremmo bisogno di un Presidente della Repubblica che abbondi soprattutto di coraggio, e a quanto ricordo (ma mi piacerebbe essere smentito) Rodotà non ha mai dimostrato in politica più coraggio di un paramecio.
    3 – perché vorrei farla finita con i finti indipendenti d’area, che restano sempre papabili per qualsiasi carica solo in quanto hanno il colore del camaleonte: quello che serve in quel momento.
    … o più banalmente…
    4 – perché Rodotà è meglio di tanti altri ma tanti (TANTI) altri sono meglio di Rodotà. Dai.

    Mi piace

  4. @mozart2006

    1- Perché non è cattolico osservante delle gerarchie
    2- Perché si è ripetutamente espresso a favore dei beni comuni, contro le privatizzazioni accazzo, sempre dando fondamento giuridico alle sue opinioni
    3- Perché non è di conseguenza strettamente vicino al mondo bancario e cooperativo che sostiene ampiamente il PD
    4- Perché già nelle aziende in Italia se devi nominare un responsabile di una cazzata come il trattamento dei dati personali – una banalità, se solo riuscissero a capire cosa sono i dati personali, che non sono quello che comodano a loro – reagiscono come Hacksaw sopra, figurati se deve intervenire su qualcosa di sostanziale come tutela ambientale o sicurezza del lavoro cosa gli dicono

    o più semplicemente

    5- Perché sono scemi

    Mi piace

  5. @lorenzo “una cazzata”… deduco che non ti sei mai occupato in prima persona della cosa, ad esempio in reti informatiche da centinaia postazioni, vero? Con il Rodotà che si rimangiava ogni giorno il chiarimento o la circolare del giorno prima, è stato divertentissimo. Buon per te che ti sei risparmiato in fegato.

    Ma… la buona educazione di non parlare di cose di cui non si ha idea, no, eh?

    Mi piace

  6. per Hacksaw:
    fortunatamente c’è qualcun altro che ha avuto a che fare con l’applicazione della normativa sulla privacy, e magari ha dovuto interagire con i micidiali uffici del Garante: dal 1996, poi di nuovo con la riforma del 2003, e via di seguito.
    Grazie per il Tuo intervento, mi sentivo molto solo. Stai bene.
    Ghino La Ganga

    Mi piace

  7. Mah forse hacksaw invece ne parlo proprio perché lavoro nell’informatica, e a me non pare nulla di tragico. Almeno non lo è oggi, storicamente non so, magari hai ragione tu, ma di fatto nel 2013 problemi degni di tal nome non ce ne sono.
    Magari ho solo la fortuna di lavorare in un’azienda con un legale un po’ più bravo di quella per cui lavori tu (e di Ghino), sarà culo, che vuoi che ti dica.

    Mi piace

  8. per Lorenzo:
    ecco, bravo: possibilissimo.
    (mi occupo proprio di questioni legali, by the way: dovresti sentire cosa pensano tanti miei colleghi, del vegliardo Rodotà.)
    Staie bene.
    Ghino La Ganga

    Mi piace

  9. Il PD non ha voluto provare a votare Rodotà per due ragioni

    1. Grillo non ha mai dimostrato concretamente nessun impegno a collaborare e il voltafaccia finale sembrava una trappola che avrebbe costretto il PD a nuove elezioni. Ricordate che nella diretta streaming la Lombardi ha riso più volte in faccia a Bersani. Ecco, se fossi stata al posto di Bersani avrei dovuto trattenermi dall’allungarle due ceffoni. E’ più facile accordare fiducia a chi ti urla contro che a chi ti ride pubblicamente in faccia.

    2. Rodotà è un ateo! Non solo, ma ha preso posizione pubblicamente in diverse occasioni contro il Vaticano, mentre Napolitano è sempre stato più “realpolitik” e ha abbastanza pelo sullo stomaco da fare Berlusconi senatore a vita, se questo serve a cambiare la Costituzione.

    Curiosità: ma voi ve la siete fatta un’idea di chi sono i franchi tiratori? Perché Fioroni che pubblica la foto del voto già usata da altri… come denunciato dalla portavoce di Prodi, getta un’ombra cupa su questi vecchi volponi che volevano addossare la colpa a SeL.

    Bravo Vendola che è stato accuorto e ha fatto in modo che il voto fosse riconoscibile. MI sa che al prossimo giro il mio voto sarà suo. In ogni caso andrò in qualunque partito di sinistra dove non sia iscritto D’Alema.

    Mi piace

I commenti sono chiusi.