Democrazia pasquale

Comunque il popolo scelse Barabba.
Il che è un invito a riflettere sui pregi e i limiti della democrazia diretta.

13 pensieri su “Democrazia pasquale

  1. Eh !
    Ma se ricordo bene, si legge “e il popolo, aizzato dai sacerdoti e dai loro servi, gridò”.
    Insomma, i professionisti della comunicazione manipolativa esistevano anche allora. E gli ingenui ci cascavano.

    Anonimo SQ

    PS resto comunque dell’opinione di Churchill, che la democrazia sia il peggiore e – efficiente sistema di governo, salvo tutti gli altri.

    Mi piace

  2. Perché le cose dovevano andare così … che Giuda tradisse, che il Popolo scegliesse Barabba che Cristo doveva morire per poi … Risorgere, donando la Speranza!
    Tutto questo esula dalla tua riflessione sui limiti della Democrazia … ma chi può dire che anche gli errori non abbiano motivo di essere … che preparino a qualcos’altro?

    Mi piace

  3. Non capisco..
    E allora se il popolo scelse Barabba, qualcuno crede che i politici non avrebbero trovato il modo di fare lo stesso e pure mangiarci sopra?
    Se la democrazia diretta non funziona, allora non c` e` speranza!

    Gigi

    Mi piace

  4. se è per quello, qui (da quando sono in giro io) il popolo ha scelto andreotti e berlusconi. il che è un invito a riflettere eccetera, facendo anche a meno dell’aggettivo “diretta”…

    (ps: sono certo che potresti scrivere una badilata indimenticabile su barabba; prendila come una supplica, o come una sfida…)

    Mi piace

  5. @–>Per la Padrona di casa

    Se ti venisse in mente veramente di scrivere qualcosa su Barabba, come suggerito da Ricco & Spietato, ti prego di non rifarti solo alla tradizione cristiano-popolare, ma di tener conto anche di questo.
    Grazie.

    Mi piace

I commenti sono chiusi.