Catullo vs i grillini, ovvero la cultura classica e il vaccino contro l’urinoterapia

Che poi son due giorni che tutti parlano del Grillino che crede nell’urinoterapia. E non uno che si sia ricordato, nel prenderlo per il culo, che già Catullo, del mitico carme 39, aveva detto cose definitive.
Poi dicono che il latino e il classico non servono a niente e non sono attuali.
E invece no: fateli studiare Catullo, i vostri figlioli. Almeno quando si trovano davanti un Grillino che delira sull’urinoterapia si mettono subito a ridere perché sono vaccinati.

E sempre si rimanda al post di Ghino, altrettanto definitivo.

36 pensieri su “Catullo vs i grillini, ovvero la cultura classica e il vaccino contro l’urinoterapia

  1. Egregia Galatea,
    io trovo bizzare entrambe le convinzioni: quella che bere la propria pipì faccia bene, e quella di poter continuare a “farsi le meches dalla parrucchiera e col cavolo rinunciare ad un pomeriggio di shopping per tirarmi su” senza che il pianeta vada in crisi ecologica come sta andando. E per la verità a me viene in mente un’altra espression un po’ più popolaresca per descrivere dove sta andando il pianeta ma poichè sono in fase educata non la uso.
    E tutto questo è per dire che le convinzioni riguardo alle idee su cui immunizzarsi leggendo Catullo sono proprio una cosa personale, eh.

    Mi piace

  2. Con Catullo sono coerentissima: non ha mai condannato lo shopping. E comunque fra bere la pipì e fare shopping non so, io continuò a trovare più sani quelli che fanno shopping. Sarà un pregiudizio, però….

    Mi piace

  3. Questa cosa di bersi la pipi, non so dove l’abbiate tirata fuori, non è certamente cosa che abbia a che fare con il movimento 5 stelle, non più almeno di un bersani che si diletti di coprofagia. Le provate proprio tutte per gettare fango, eh ?

    Mi piace

  4. A proposito, i romani non usavano la pipì per lavare i vestiti? Non sarà la stessa cosa che lavarsi i denti ma insomma, magari fa un poco schifo pure quello…

    Mi piace

  5. per Galatea:
    grazie per la citazione ed il link, sono onorato e troppo grato.
    😀
    Inchino e baciamano.
    Ghino La Ganga

    per Paolo Marani:
    scusa: è due giorni che parliam di piscio, e Tu stai a badare il fango? Attento a dove metti i piedi, va’.
    Stai bene.
    Ghino La Ganga

    per Luigi:
    beh, se lo trovi un sistema attuale ed affascinante, prova a versarne un po’ al posto della candeggina in lavatrice,poi facci sapere.
    Stai bene.
    Ghino La Ganga

    Mi piace

  6. Che c’entra Catullo?
    Apprezzo ogni motivo per non bere urina, a cominciare dal buonsenso.
    Ma le questioni scientifiche lasciamole decidere alla scienza per piacere, che i classici a volte ci prendono ed a volte no.

    Mi piace

  7. forse non aiuta evidenziare solo gli aspetti caricaturali dei cosiddetti «grillini»; certo vi sono anche eccessi, ingenuità, pressapochismi, ma non sarei così sicuro che anche il pensiero «saggio» non abbia incardinate nelle sue apparenti certezze delle grandi contraddizioni; la principale è la certezza che un certo stile di vita ci porta alla catastrofe, in un pianeta molto piccolo rispetto all’infestante bipede homo sapiens;

    io credo che l’humus culturale di buona parte dei «grillini» non sia da rifiutare apoditticamente, ma che sia invece il luogo di riflessioni anche opportune

    certo, alcune arroganze autoreferenziali appalesate durante questa settimana di «assaggio» del potere parlamentare, possono indurre un rifiuto, un’aspra attenzione critica, ma il tempo farà posare i polveroni inutili e qualcosa di serio rimarrà

    questo secondo me, poi è chiaro che la coltissima Galatea ha tutto il diritto di scrivere quel che ritiene, con affilata penna, nelle sue pagine

    Mi piace

  8. per Diego56:
    resta un dubbio: ma Tu, nel giusto ambito del mancato rifiuto apodittico delle tesi grilline, hai assaggiato la Tua urina?
    E se sì, senti di averne tratto beneficio?
    Facci sapere.
    Stai bene.
    Ghino La Ganga

    Mi piace

  9. @marcello: i classici ci prendono sempre. In questo caso, dimostrano che già nell’antica Roma chi usava l’urina per lavarsi i denti cinvinto che servisse a renderli candidi c’era, ma veniva preso per il sedere dagli uomini di buon senso. Leggerli, i classici, prima di criticarli.

    Mi piace

  10. @Galatea
    Io i classici li ho letti, per esempio il De Bello Gallico, dove un criminale come Cesare, che avra` sterminato non si sa quante persone per la sua sete di potere, ci viene fatto leggere come se fosse un grande autore.
    Questo il pericolo di leggere i classici senza pensare con la propria testa.

    Quanto alla stupidaggine detta dal rappresentante del M5S (perche` continuate a chiamarli spregiamente “grillini”?) una stupidaggine la possono dire tutti, nel Pd come nel PdL.
    Perche` cercare l` ago nel pagliaio per far sembrare un movimento quello che non e`?
    Ma che male vi avranno fatto questi di Grillo?

    Gigi

    Mi piace

  11. @galatea
    Non critico i classici (che effettivamente non ho letto) ma l’atteggiamento.
    Se ci fosse una base scientifica per l’urinoterapia ne dedurrei che Catullo ha sbagliato. Vale lo stesso metro che uso per la bibbia o il corano.
    Poi magari non la praticherei per disgusto ma è un’altra storia.
    Nessun disprezzo per i classici, anzi, se non li ho letti è solo perchè ho altri gusti e relativamente poco tempo. Ma è letterstura, magari filodofia, e non scienza

    Mi piace

  12. @marcello: scusa, eh, ma si tratta di un post ironico per rispondere ironicamente ad un pazzo, non una seria discussione sul metodo scientifico. È un po’ come ascoltare Crozza che fa Fuffas e andare a commentare sgridandolo perché non ha aperto un serio dibattito sul l’architettura contemporanea…

    Mi piace

  13. @Gigi: con i Grillini (li chiamo come voglio, è il mio blog, e non è dispregiativo, sono seguaci di Grillo) la metafora dell’Ago nel pagliaio mi sembra fuorviante: in pochi giorni han detto tali e tante castronerie che per beccare qualcosa di ridicolo basta aspettare che aprano bocca, mica devi cercare granché.
    Quanto a Cesare, è un grande autore. Dal punto di vista letterario è ininfluente che fosse una brava persona o meno. Conta come scriveva. Per uno che ha letto i classici e la letteratura, il concetto dovrebbe essere chiaro.
    Ah, già, sei Gigi, dimenticavo.

    Mi piace

  14. @Galatea
    Sara`..
    Pero` non hanno ancora rubato come hanno fatto i Piddini.
    (Piddini detto in senso non dispregiativo).
    Dimenticavo. Anche il buon Zio Adolfo ha scritto un libro in prosa niente male, si chiamava come “La Mia Battaglia” o qualcosa del genere.
    Rivalutiamo anche il buon Zio Adolfo, allora.
    Obiezione.. Ma Cesare ne ha uccisi di meno e non usava le camere a gas.
    Risposta: si ma a quel tempo gli schiavi che si ribellavano finivano crocifissi e non so cosa sia meglio se morire con il gas o crocifissi.
    Quanto al numero, che facciamo, se ne ammazzi 10000 va bene e se ne fai fuori 6 milioni no?
    Ah! Quanta fatica e quante domande..

    Saluti e baciamano alla padrona di casa

    Gigi (sparo cazzate a volte, ma cerco di pensare con la mia testa)

    Mi piace

  15. P.S. Poi la meraviglia marzulliana di te che ti fai le domande e dai anche le risposte è unica, Gigi.
    Comunque solo un ignorante di proporzioni megalitiche può paragonare gli scritti di Hitler a quelli di Giulio Cesare. Azz, Gigi, ma proprio tutti quegli anni di scuola son stati buttati via con te, eh.ah P.S. Inchino e baciamano me li più fare solo Ghino. Tu no.

    Mi piace

  16. Ecco,appunto. Altrimenti qua, con la storia che ancora sono sconosciuti tutti gli effetti del compulsivo bere piscio, ‘sta gente s’allarga.
    😉
    Inchino e baciamano.
    Ghino La Ganga

    Mi piace

  17. «resta un dubbio: ma Tu, nel giusto ambito del mancato rifiuto apodittico delle tesi grilline, hai assaggiato la Tua urina?»

    buon anzichenò, a me, profondamente europeo, l’idea fa un po’ ribrezzo, però mi pare che nella medicina ayurvedica vi sia questa prassi e quindi se un «grillino» la trova opportuna è libero di aderirvi, come è libera, e giustamente, Galatea di prenderlo in giro

    conosco un medico che applica alcuni principi di quella medicina, ma suppongo non accolga tutti i suggerimenti, lo devo interpellare

    potrei dire che diffido un po’ dall’illusione di avere la verità in tasca, come accade spesso a «grillini» e ad «antigrillini»

    Mi piace

  18. @Galatea
    Ignorante?
    Magari..
    Purtroppo sono uscito dal Liceo scientifico con 60/60 (a noi “sessantini” ci hanno fatto pure un articolo sul giornale che conservo, posso mandare via mail come PDF se serve).
    Piu` passa il tempo e piu` mi accorgo di quanto sia importante non sapere, molto di quello che mi hanno insegnato era infatti fuorviante, tipo che Giulio Cesare era un conquistatore mentre Hitler era un usurpatore
    Pensando con la mia testa mi sono poi accorto che erano due modi per chiamare la stessa cosa con nomi diversi.
    Ma togliermi le fette di salame dagli occhi mi e` costato..

    Con affetto,

    Gigi

    Mi piace

  19. @galatea
    Fair enough 🙂
    Il commento prima però mi era sembrato serio, a differenza del post, ma mi sa che è colpa mia, tocca un nervo scoperto.
    Mai visto Fuffas ma rende l’idea.

    Mi piace

  20. Be’, adesso non facciamo troppo gli schifiltosi.
    In certe pratiche amatorie, descritte peraltro anche dal buon Catullo (Carmen XVI, se non ricordo male. Quali sforzi , da ragazzi, per individuare tutte queste interessanti descrizioni nei classici, che gli insegnanti cercavano in ogni modo di nascondere!) può capitare di ritrovare dei residui poco gradevoli. A chi non è successo?
    Cosa fate? Vi mettete a sputare a destra e a manca in maniera teatrale, denigrando e umiliando il vostro partner quasi fosse un lurido zozzone, con un tatto che definire da elefante è a dir poco un complimento, o più sensibilmente mandate giù e fate finta di nulla?
    Siate sinceri, dai.

    Mi piace

  21. certo che sei molto paziente e tollerante cara Galatea, io certi commenti li avrei bannati e basta perche come giustamente sostieni qua è casa tua e decidi tu chi fare entrare oppure no

    Mi piace

  22. @Lector non mi pare che Catullo intendesse le cosucce a cui ti riferisci come pratiche sessuali piacevoli e raccomandabili ma, appunto, come minacce per quel bocchinaro di Aurelio e quel culattone di Furio

    Mi piace

  23. @–> Pio

    Ho sbagliato, infatti.
    Dovevo scrivere citate, piuttosto che descritte. Ma il riferimento a Catullo era solo en passant, tanto per un aggancio al tema del post. Così, al momento, non mi sovvenivano referenze più pertinenti.

    Mi piace

  24. Certo che sto Gigi, paragonare Hitler (che ha scritto un libro che fa cagare – siamo in tema? – da ogni punto di vista) con Cesare, dicendo che erano due conquistatori e quindi, sostanzialmente, uguali… E per fortuna che lui si è tolto il prosciutto dagli occhi… Questo mi fa pensare che accumulare tante informazioni senza capirne il senso è il fallimento della scuola. Ecco Gigi con il tuo 60/60 mi sembri un buon esempio di fallimento.

    Mi piace

  25. @–>Lamiacasetta

    Sono entrambe figure storiche e, perciò, vanno contestualizzate.
    Cesare è troppo lontano da noi e nessuno conserva il ricordo degli eccidi che perpetrò nei confronti delle popolazioni conquistate. Ai suoi tempi uccidere, fustigare, crocifiggere, dare in pasto alle belve, ridurre in schiavitù, erano dei valori. Ai tempi di Hitler – che poi sono, più o meno, i nostri – per fortuna non più.
    Quello che oggi è un po’ ridicolo ed esagerato, è voler paragonare Grillo a Hitler.
    Ma è il difetto che ha sempre avuto la Sinistra, quello di deviare lo sguardo dalla propria pochezza o malafede, gettando merda a più non posso sull’avversario.
    Merda d’artista, però.

    Mi piace

  26. @Lector
    Adesso Lector, memore di una citazione a tradimento che gli ho fatto, non mi rispondera`.
    Pazienza.
    Voglio solo dire che i valori della via umana non hanno tempo.
    Crocifiggere il tuo prossimo era sbagliato 2000 anni fa come ora.
    Hitler non era tanto peggio di Cesare.

    Gigi

    Mi piace

  27. @Galatea
    Tu ridi e scherzi, ma qua sono le 23:04 e io sto lavorando da casa..
    Ogni tanto qualche blog italiano lo sbircio e mi viene tanta nostalgia..

    Gigi

    Mi piace

I commenti sono chiusi.