Commozione papale

Che poi lo confesso, ho avuto un momento di vera e sincera commozione quando hanno annunciato il nome del nuovo Papa.
Un attimo, un attimo solo.
Quando ho pensato alla faccia di Formigoni nel sentire che avevano fregato Scola.

Advertisements

8 pensieri su “Commozione papale

  1. Si gira una pagina, se ne chiude una e se ne apre un’altra ? O no ?
    Chi vivrà vedrà.
    Comunque meglio Scola a Milano che a Roma: anche perchè è uomo retto, e credo che le fortune di Formigoni e certo CL si siano appannate, in Lombardia, proprio da quando si è insediato, e non per caso.

    Anonimo SQ

    Mi piace

  2. È il mio terzo haabemus papam. Al primo, ero un bambino di 8 anni in una famiglia molto religiosa: mia madre si inginocchiò davanti al televisore; il secondo ci colse, con mia moglie, nella nuova casa dove ci eravamo trasferiti; per sentire questo, ho dovuto zittire le urla di due draghetti che svolazzavano per casa. Se Dio e la biologia mi danno una mano, almeno un altro paio di esperienze me le faccio!

    Mi piace

  3. per Lector:
    ho già avuto modo di constatarlo, e lo ripeto: alcune Tue osservazioni – come a suo tempo quella riguardo a Messori sostenitore del miracolo della ricrescita della gamba – sono paragonabili a certe sostituzioni a partita in corso che nessuno comprende, da quanto appaiono bizzarre; invece son quelle che fan vincere il match (es: Aldo Serena per Nicola Berti al minuto 54 di Italia-Uruguay, campionati mondiali di calcio 1990).
    😀
    Un caro saluto, stai bene.
    Ghino La Ganga

    Mi piace

  4. A volte scrivo di getto, dopo aver letto un brano, in base ad associazioni tipo test di Rorschach. Quella sopra, forse, m’è venuta pensando alla faccia del nuovo papa, ma non ne sono sicuro, è roba inconscia.
    In ogni caso, ti ringrazio per la pazienza che dimostri nei confronti delle mie monellerie.
    Un abbraccio.

    Mi piace

I commenti sono chiusi.