Scritto di corsa

Il bello di quando ti chiedono di scrivere una antologia è che devi leggere e rileggere un sacco di testi per trovare i passi giusti da selezionare. Il brutto è che non hai più tempo per scrivere cose tue.

Se poi ci si mette una mattina in cui la iella sembra aver preso la mira, ti alzi, schiacci la lente a contatto, sai che sarai bloccata a scuola tutto il giorno per gli scrutini, non trovi l’ottico e anche se lo trovi è venerdì, per cui la prospettiva è di restate cecata per tutto il fine settimana, avresti bisogno di ripescare un ebook che invece pare non si trovi da nessuna parte, il browser di internet si impianta e persino il mac fa le bizze (i Mac, quelli che non si impiantano mai: ecco, nelle mattine storte io sono in grado di farli impiantare), ecco avete un quadro della situazione.

Ciao, eh.

4 pensieri su “Scritto di corsa

  1. Sul Mac non ho suggerimenti, anche perché non ne ho mai avuti. Sulle lenti a contatto in frantumi, un paio di occhiali d’emergenza?
    Buon fine settimana comunque! 🙂

    Mi piace

  2. Se usi Office per Mac, sappi che word tende a piantarsi se tieni il correttore on mentre tagli e incolli. Non colpa del Mac.

    Mi piace

I commenti sono chiusi.