Riflessioni del primo giorno di scuola

E quando torni in classe per il primo giorno di scuola e te li ritrovi davanti, i tuoi ragazzini, che poi sono un po’ meno ragazzini dell’anno scorso, rifletti.

Rifletti sul fatto che ti sei scordata qualcosa di importante in questo periodo, da giugno a ora, in cui non li hai rivisti. E non è la didattica, e non sono nemmeno i contenuti della tua materia, e non sono nemmeno le tecniche di insegnamento, o la tua capacità di lasciarli un po’ sfogare e poi esser capace in un men che non si dica a tirare il freno, quando serve.

No, il primo giorno rifletti sul fatto che ti dimentichi sempre quanto simpatico, esuberante ma irrimediabile casino riescono a produrre, in quattro ore, dei ragazzini tredicenni.

Annunci

3 pensieri su “Riflessioni del primo giorno di scuola

  1. Oggi non ho fatto altro che pensare al MIO di ritorno a scuola e a quello che succederà domani quando, dopo due mesi, sarò nuovamente lì, seduta alla cattedra…ops…seduta sulla cattedra. Leggendo il tuo post mi sono sentita immediatamente sollevata ed ho dato meno peso a tutte le paure che mi stanno assalendo da quando mi sono svegliata.

    Mi piace

I commenti sono chiusi.