Cronache della spiaggia: le suore e la filosofia della toilettes

Alle toilettes dello stabilimento c’è la solita ressa di signore in coda con i bambini, ragazze che vanno a fare le docce, anziane che caraccollano verso l’agognata meta di un water,  sotto lo sguardo sorridente di Tatiana, la signora moldava addetta alle pulizie, che, scopettone in mano, presidia il tutto con l’efficienza di una soldatessa dei marines, ma l’anda pacioccona di una mamma comprensiva, con il risultato che dentro ai bagni dello stabilimento, quando c’è di turno lei, ci puoi anche mangiare da tanto splendono e sono puliti.

Il nonno che accompagna la nipotina alla toilettes, infatti, omaggia Tatiana di un gran sorriso, poi quando la piccola esce le impone di salutare: «La signora è tanto simpatica, Chicca, dille buon giorno!» E Chicca dice buongiorno e fa ciao ciao con la manina.

«Sai – continua il nonno – mica tutte le signore sono come Tatiana, bisogna ringraziarla per il lavoro che fa, è importante e bisogna aiutarla a farlo. Pensa, quando sono andato l’ultima volta in gita a Roma co’ to’ nona, siamo andati in un albergo di suore, e là c’era una suora che controllava i bagni. Stabile lì. Mica li puliva: li controllava: quando avevi finito, entrava nel bagno e se pensava che non fosse pulito come quando eri entrato ti richiamava dentro e te lo faceva pulire!»

Chica guarda il nonno, perplessa, poi chiede: «Me lo dici per insegnarmi che devo lasciare il bagno pulito?»

Il nonno scuote la testa: «No, par dirte che le suore xé sempre cative!»

Annunci

4 pensieri su “Cronache della spiaggia: le suore e la filosofia della toilettes

  1. Una suora e’ buona solo quando NON scorda l’amore per la propria famiglia per amare solo Gesu’, al contrario di quanto dice il vangelo. Quindi, una suora buona e’ una cattiva suora 😉

    Mi piace

  2. Imprinting…

    Se vuoi ti mando il testo del cartello che abbiamo appeso nei bagni (dei docenti) della ns università per convincere (mah?) i maiali a tornare nella porcilaia…

    Anonimo SQ

    Mi piace

I commenti sono chiusi.