Non ci sono più i neonazisti di una volta

Ma poi un idiota, romano, che sventola al Circo Massimo una bandiera nazista durante una partita contro la Spagna, secondo me non ha bisogno dell’arresto. Casomai di un po’ di ripetizioni di storia e geografia. Perché persino per fare il neonazista ci vuole un po’ di preparazione e serietà, che diamine.

About these ads

15 pensieri su “Non ci sono più i neonazisti di una volta

  1. Se può interessare, ai fini di uno studio sulla confusione storica e geografica che alberga in alcune testoline, segnalo che un notevole manifesto per la campagna tesseramento del FUAN, ai miei tempi d’Università: consisteva nella celebre foto raffigurante i marines americani, i quali, dopo avere sconfitto i giapponesi alleati dell’Italia fascista, piantavano la bandiera a stelle e strisce sul vulcano Suribachi a Iwo Jima.
    Inchino e baciamano.
    Ghino La Ganga

  2. Anche appenderlo a testa in giù ad un distributore di benzina però non è male come soluzione. E così ripassa un po’ di storia nel frattempo: due piccioni con una fava.

  3. Galatea, scusa, vorrei essere eliminato dalla mailing list di questo tuo blog. Preferivo Facebook, mi sembrava più aperto e inclusivo.Non ho trovato il modo di farlo, aspetto istruzioni. Grazie e buon viaggio.

  4. @antonino g: Purtroppo non ho idea di come si faccia a disiscriverti dalla mailing list.
    Provo a chiedere se qualcuno lo sa e appena le lo spiegano lo faccio.

  5. @galatea Solo per sapere: hai mancato di rispetto ai neonazisti o agli ignoranti in storia? No, perché se hai un blog non inclusivo, si sappia almeno nei confronti di chi. :)

  6. Il fascistello che adora tanto il duce ha 23 anni, nato molto post guerra, post fascismo. Ha bisogno di un idolo perché probabilmente è un frustrato a causa di problemi personali, e Mussolini fa per lui.
    Il problema non è la mancanza di preparazione storica, in questo caso, ma la struttura sociale che avvolge questi personaggi.

  7. @paperisinasce: a dire il vero non l’ho ben capito. Il blog è aperto e si può commentare: più “inclusivo” di così non so come potrebbe essere. Ma se Antonio g vuole darmi qualche altro suggerimento, io sto qua a sentire con piacere. :)

  8. Certo che questo pirla che ha esposto una bandiera sara` ben contento: ha fatto parlare di se`.
    Basta cosi` poco, vai in giro con una bandiera nazista e i giornali scrivono di te.
    Per i malati di protagonismo e` una cuccagna

    Gigi

  9. @ Antonio G.: Per disiscriversi dalla mailing list: ogni volta che ricevi una mail da wordpress riguardante questo blog, in fondo c’è la scritta:
    “Unsubscribe or change your email settings at Manage Subscriptions”.
    Clicchi sul link “Manage subscriptions” e segui le istruzioni.
    La Padrona di casa non ha il controllo sulla mailing list del blog, se conosco wordpress come credo di conoscerlo.

I commenti sono chiusi.