C’è un gomblotto agli Europei, e voi siete gonzi che non lo sospettate!

Il sorteggio degli Europei, ovviamente, lo hanno fatto i Templari in combutta con il Mago Otelma, che s’era fatto prestare dal Dottor Who la macchina per vedere il futuro.

21 pensieri su “C’è un gomblotto agli Europei, e voi siete gonzi che non lo sospettate!

  1. Non leggo di templari, né di maghi Otelma, né di Dottor Who. Leggo invece di “panem et circenses”, di coincidenze particolari e di effetti palesi delle stesse riscontrabili sulle cronache delle ultime ore e facendosi un giro sui social network.

  2. alcuni italiani sono talmente perdenti che non si accorgono nemmeno quando vincono… comunque secondo me c’entra l’ordine degli Illuminati, ovviamente con l’appoggio segreto della massoneria

  3. Vorrei precisare che il Doctor Who, che per inciso ieri sera era a casa mia a vedere la partita con me, ha ufficialmente smentito di aver già visto la finale perché non gli piace vedere il calcio conoscendo già i risultati, ergo escludo il suo interessamente o l’uso del Tardis per scopi politici.
    Tanto dovevo per chiarezza.

  4. A saperlo prima… sarei andato a comprare le sigarette dal tabaccaio di Buffon :-)

    (il complottismo aiuta a vivere coloro che non hanno altri strumenti per affrontare la realtà)

  5. Intanto ne ha messe due Balotelli,
    quello a cui qualche razzista fascistello in Italia cantava

    “se saltelli muore Balotelli”.
    Forza legaioli et similia, fate uh uh uh ora !!!

  6. secondo me i templari ci sono di mezzo ….che la coppa non sia il ricercatissimo Graal?
    un sorriso
    PS. La mamma degli imbecilli è sempre gravida

  7. Quanto è duro da digerire questo fatto: che la realtà ha poco a che fare con i complotti proprio perché la realtà la conosci o non la conosci. Mentre ai complotti credi o non credi.
    Del resto, la richiesta di produrre prove a sostegno (ciò che fa fare il salto qualitativo tra “credenza” e “conoscenza”) scatena nel complottista la stessa reazione difensiva che hanno i fondamentalisti di fronte alla blasfemia. Ovvio, dal momento del resto identica è la matrice: non accettare ciò che non si sa, e sostituirlo con ciò che si crede, a costo di sprofondare nel ridicolo.

    Il caso specifico è esemplare: il semplice “non sapere” se delle banali partite di calcio siano state o meno corrette, viene sostituito dai nostri tenaci complottisti con la cieca fede nel fatto che “qualcuno”, “in qualche modo”, “da qualche parte” le abbia manipolate secondo logiche che ovviamente non possono che corrispondere alla loro idea preconcetta, che sia essa economica, politica o quant’altro.
    Poco li preoccupa il fatto innegabile che se ai rigori Bruno Alves avesse tirato mezzo centimetro più basso, o Fabregas mezzo centimetro più a sinistra, ora la Spagna in finale non ci sarebbe… il ragionamento è interamente costruito a posteriori, quindi se fosse passato il Portogallo, troverebbero un altro, analogamente ragionevole (per loro) complotto che gli dia ragione.

    Poverini… e povero Occam…

  8. Eh, cara Galatea, noi nerd già lo sapevamo, infatti questa è la trama del nuovo capitolo di Assassin’s creed. I templari da far fuori sono Monti e Rajoy, mentre la povera Merkel cerca disperatamente l’aiuto della setta degli assassini per salvare il mondo (rubo un link a un blogger, ma l’immagine è assai divertente…)

  9. Io credo che certe persone non abbiano il coraggio di dire chiaramente “depenalizziamola”, e lancino un grido di dolore, fortissimo, attraverso ciò che affermano o scrivono in qualsivoglia sede. Talvolta quel grido di dolore dura da anni, ed internet ha solo permesso che si udisse più forte. Ecco perchè sono un convinto antiproibizionista: il sollievo di costoro sarebbe anche quello di chi ha la disgrazia di leggerli.
    Inchino e baciamano alla padrona di casa.
    Ghino La Ganga

  10. Galatea, non mi toccare il mitico Dottor Who!

    Gl 11 attori che hanno interpretato il Dottor Who!

  11. @ Mozart 2006

    Guarda che i “legaioli “non ce l’hanno coi “negri”.

    Ce l’hanno coi terroni che nun c’hanno voja de lavora’ e votano per i mafiosi che danno loro lavoro e raccccumandazzzzioni e se il lavoro nun lo trovano danno la colpa abberlusconi che non glielo ha trovato.
    E poi emigrano all’estero e dicono che l’Italia e’ ‘na schifezza, che ce sta la Maffia che si e’ trasferita a Milano mentre la Trinacria continua a soffrire perche’ mancano gli “invesdimmmmenti”. E Saviano ce fa i miliardi con la storiella della mancanza de “invesdimmenti per l’occupazzzione dei ggggiovani che se devono butta’ nelle braccia della Gomorra per colpa debbberlusconi.

    I legaioli hanno sindaci di colore nerissimo.

    Balottelli e famiglia hanno simpatie “legaioliste”: sono Bresciani che lavorano e se fanno er culo e adottano bambolotti negri che tirano su’ come normalissimi mammoni italiani de pelle bianca.

    I Legaioli non vogliono “negri”, “khomeinisti islamici” e “gitani delinquenti” che nun fanno un caxxo da mane a sera, rompono la minkia ai semafori e vogliono i minareti in Piazza del Duomo.

    L’Occidente trabocca di “legaioli” intelligenti che vojono un “freno all’immigrazione de massa”.
    Solo che tu leggi solo la Repubblica der Zuccone e il Fatto quotidiano del Travaglio da Parto e nun te poi fa l’idea de come la pensano gli Inglesi, i Francesi, i Tedeschi, gli Olandesi e via elencando sullo stesso argomento.

    E tanta e’ la frustrazione per le politiche pisappiane e vendoliane alla mortadella che circolano in tutta Europa che ‘sti poveri gggiovani devono diventa’ nazisti per farse sentire ‘nu poco.

    Confondere i “legaioli” con i faziosi cretini da stadio de futbol e’ un segno di deficienza politico-intellettuale: la stessa che respiri quando tagli ‘na fetta de Mortadella Bolognese.

    Immigrazione di massa e controllo delle frontiere sono problemi che si discutono, senza trovare soluzioni intelligenti, a livello europeo e internazionale. Perche’ son tutti mezzi mortadellari come te.

    Di Ballottelli che sudano guadagnandosi da magna’ i “legaioli” ne vorrebbero milioni.
    Ai legaioli der colore della pelle nun gliene frega ‘na sega.

    Sono quelli che NON sudano per guadagnarsi da magna’ che je stanno sul pene.

    Semo tutti “legaioli”: quelli che lo dicono e quelli che lo pensano, ma non lo dicono perche’ nun stabbene e i mortadellari de sinistra te urlano dietro che sei un fascista.

    VaffanMerkel!

  12. In ogni caso, poichè a volte la forma è pure sostanza, pregherei Franco Romano, a nome di tutti i commentatori abituali di questo blog – e sul presupposto che non sia un troll – di esprimere i propri concetti e opinioni in maniera logica e ordinata, di modo che gli altri abbiano la possibilità di controbattere civilmente senza per questo sentirsi dei cretini (per il vecchio detto che chiunque perda il suo tempo con un cretino, lo diventa di conseguenza).

  13. @ LECTOR:

    Ho espresso il mio concetto in modo logicissimo e ordinatissimo.

    Ho risposto ad una italiotissima affermazione/esclamazione di Mozart 2006.

    A proposito:

    Lo sa Mozart 2006 che Wolfango Amedeo Mozart leccava il culo dei potenti per sfondare nel mondo dello spettacolo? E si faceva raccomandare da un altro leccaculo mezzo-democristiano di nome Salieri? E sicuramente odiava i froci? E andava a puttane tutte le sere come il nostro Abberlusconi?

    L’affermazione/esclamazione di Mozart 2006 e’ questa:

    “Forza legaioli et similia, fate uh uh uh ora !!!”

    Io gli ho risposto che ha detto una stronzata perche’ i “Legaioli” nun ce l’hanno coi “negri”.
    Di “negri” i Legaioli ne adottano a decine di migliaia: Balottelli e’ uno di quelli.
    E poi votano Lega per nun ye piace di vedere gente ai semafori che nun fa un cazzo e piscia sui monumenti.

    Che questa gente sia per lo piu’ “nera” e’ un fatto politicamente irrilevante.

    Meno gente ai semafori, piu’ gente che rispetta le regole e tantissimi Ballotteli che sudando diventano Italianissimi.

    Se vuoi replicare a un concetto cosi chiaro, caro LECTOR, fallo: ma non dire che e’ stato esposto in modo illogico e disordinato.

    Questo lascialo dire a Galatea che di fronte ai fatti non trova altro da dire che sei un giornalista di Libero, un Sallustiano, un fascista, insomma.

    Cara Galatea: il Sessantotto e’ finito da 40 anni! Lasciamolo a Mario Capanna, porello, che ci guazza dentro quando si fa le canne per ricordare i bei tempi passati.

    E lasciamolo a Pisapippa, porello pure lui!

    A sentire i Repubblichini Scalfariani sembra che la crisi sia finita perche’ Balottelli ha segnato due gol facendo vedere ai “razzisti” quanto siano importanti i neri dei semafori che stanno li’ solo perche’ nun ye danno la cittadinanza quando avrebbero diritto a un lavoro perche’ cosi dice la nostra Costituzzzione ispirata dai Togliattiani filosovietici. nel 1948.

    E Monti, alleato con il socialista Hallonde, e’ diventato un eroe repubblichino perche’ ha sconfitto la vaffanMerkel che prima flirtava con quel mezzo liberal/fascista di Sarkozy, poi diventato un divo delle Sinistre Mortadellare per aver fatto quella risatina di merda nei confronti di Abberlusconi: i nemici dei miei nemici sono miei amici.

    Non sapete che pesci pigliare:
    Una volta salite sul carro della Kamusso;
    un’altra volta su quello di Monti;
    Prima andava de moda il carro del Nuovo Laburismo de Tony Blair e de Gordon Brown: han fatto bancarotta e hanno scoperto che nella City ce sta la Maffia.
    (Saviano non se ne era accorto?)
    Poi andava di moda il carro di Zapatero (6 milioni di giovani spagnoli disoccupati: “Pero’ i froci spagnoli si possono sposare, mica come nell’Italia fascista dove governa il Papa che protegge i pedofili e dove sono costretti a godere SOLO dei diritti civili: ma come siamo incivili!!!!”)

    Nella Spagna del Zappaterra socialista il diritto al lavoro non e’ scritto nella Cosituzzzione?
    Ah, ecco perche’ ce sono gli indignados: perche’ per lo Zappaterra Pisapippiano prima vengono i “froci”, e poi viene il lavoro!
    Al Zappaterra piacciono le priorita’ invertite.

    E cheddicono gli Italians espagnoles che ce scrivevano de quanto era democratica civile e avanzata la Espagna de Zapatero?
    Nun dicono nulla: se son trasferiti a Londra a fare i cappuccini per Starbucks.

    Porelli!

  14. Ma cosa sei? Un leghista-capitolino? L’ultima versione riveduta e rinnovata di padano-pontino, dopo i fatti che hanno tragicamente rivelato al grande pubblico l’affinità elettiva d’origine plutofiliaca che sussiste tra i “soliti noti” della Città Eterna e quelli di Ponte di Legno?
    Diccelo, ti prego! Non lasciarci con questo dubbio.

  15. Ve ne accorgerete, ve ne accorgerete tutti domani, quando in mezzo al campo di calcio, poco prima della partita, comparirà un bel cerchio nel grano. Anche se il grano non c’è.

I commenti sono chiusi.