L’evoluzione culturale di Sabina Guzzanti

La televisione fa molto per la cultura e per salvarci dall’ignoranza. Tu torni a casa, per esempio, la sera, dopo un vano pomeriggio passato con le amiche a ciacolare senza costrutto, apri la tv e trovi, vivaddio, Sabina Guzzanti, che, per spiegare quanto dannosi siano per la cultura nazionale i programmi della De Filippi, seguiti da analfabeti di ritorno, e anche di andata, ti erudisce con questa massima: “Se prima camminavamo a quattro zampe e poi siamo passati a camminare su due è perché abbiamo fatto un percorso culturale!”
E tu pensi a quanto sei fortunata ad avere in tv una donna di cultura come la Guzzanti, che ti spiega queste cose. Perché l’evoluzione delle scimmie antropomorfe te l’eri immaginata un po’ diversa, e invece no, ora lo sai e te lo vedi davanti, l’antenato del Pitecantropo di turno, che si siede a meditare dopo aver letto un po’ di libri sulla postura e dice, fra sé e sé: “Pofferbacco, la posizione eretta mi sembra molto più confacente al nostro futuro sviluppo! In piedi, in piedi, orsù!”

Annunci

3 pensieri su “L’evoluzione culturale di Sabina Guzzanti

I commenti sono chiusi.