Cento giorni

Cento giorni di Monti.

Sono i dieci anni prima che ancora non mi spiego.

Annunci

4 pensieri su “Cento giorni

  1. Erano la catharsis indispensabile alla sinistra per purgarsi degli errori del passato (tra i quali il principale fu il credere o, piuttosto, il far credere che oltre il muro ci stesse il paradiso …. ) 😉

    Mi piace

  2. @Lector
    Concordo in parte..

    Se la sinistra volesse (veramente) purgarsi degli errori del passato, dovrebbe approvare un codice interno che impedisce l` appartenenza al Gotha del partito a chi ha avuto anche solo per qualche mese la tessera del vecchio P.C.I.
    In altre parole, dovrebbe mandare a casa i vari D` Alema, Bersani e tutta la vecchia guardia, e far andare su la generazione dei 40enni.
    Facessero questo, probabilmente sbancherebbero alle prossime elezioni, ma agli ayatollah del partito non gliene frega molto di comandare in Italia come partito e migliorare le cose, quanto di mantenere il potere.
    Come d` altra parte succede negli altri partiti, niente di diverso.

    Gigi

    Mi piace

  3. Quello che non mi spiego io è come venga trattato come un’anomalia, no, come un’eresia bella e buona, da alcuni, che si mettano TECNICI, ovvero persone ESPERTE e COMPETENTI, a dirigere uno stato.

    Non sia mai che si possa effettivamente mettere in ordine i conti e far funzionare qualcosa.

    Tutto questo dimostra ciò che ho sempre detto: la democrazia è sopravvalutata.

    Mi piace

I commenti sono chiusi.