Scilipoti e i drammi della disoccupazione

Capisco la crisi, e il lavoro che non c’è, e la disoccupazione che è un dramma incombente, e che bisogna adattarsi a tutto perché non c’è scelta se vuoi campare.

Ma pensate a quel poveretto che come lavoro è costretto a fare il sosia di Scilipoti.

Annunci

5 pensieri su “Scilipoti e i drammi della disoccupazione

  1. Tutto ciò mi ricorda Guzzanti/Massone e i “Sosi” di Saddam Hussein…
    😀
    Inchino e baciamano.
    Ghino La Ganga

    Mi piace

  2. Mentre il furbacchione del vero Scipoliti era a Copacabana per una (ehm..) “missione diplomatica” (ehm..)
    Io il sosia di Scipoliti lo farei subito, ma manderei Scipoliti in Parlamento e io me ne andrei in “missione diplomatica” in Brasile!
    Questi sono dei furbacchioni che hanno capito tutto!

    @GLG
    Ma non ti fa male la schiena, a furia di inchinarti?
    Eh! Eh!
    (si fa per scherzare, neh! Non mi bannate!)

    Gigi

    Mi piace

  3. per Gigi:
    sii sereno. Più probabile che venga bannato prima io, che pure non sento alcun dolore alla schiena.
    Stai bene; inchino e baciamano alla padrona di casa.
    Ghino La Ganga

    Mi piace

I commenti sono chiusi.