Vestita per diventare ministro

Cena di compleanno chic. Metto il vestito nero. Un po’ cortina, la gonna. Non mi sembrava così corta quando l’ho comprato. Certi vestiti mutano nell’armadio: si stringono, si scorciano e qualche volta cambiano anche leggermente colore, e quando te li metti addosso ti chiedi come hai potuto prenderli mai.

Poi i tacchi. Alti, vabbe’. Ormai, però, al di sotto del tacco 12 non fa sera. Mi guardo allo specchio. Forse è un po’ troppo sexy per l’occasione? Mi volto verso mia madre, che sta osservandomi silenziosamente dalla poltrona di fronte alla tv.

«Che ne pensi?»

«Mhmmmm…»

«Volgare?»

«Mhmmmm…»

«Dillo se sembro una battona…»

«Battona no… ma sembri una che vuole diventare ministro.»

«Ok, mi cambio.»

Annunci

5 pensieri su “Vestita per diventare ministro

I commenti sono chiusi.