La cronaca secondo il Giornale

Quando lavoravo in Università, ricordo un borsista che aveva una strana idea su come si potesse far carriera là dentro. Convinto che io fossi un ostacolo al rinnovo del suo contratto, un giorno si presentò dal nostro prof per dirgli che una settimana prima mi aveva vista passeggiare per il centro abbracciata con un uomo, in un atteggiamento così inequivocabile da render chiaro che da tempo dovevo avere una relazione con quel tizio, e non potevo essere considerata affidabile, visto che in Università non l’avevo detto a nessuno.

Il prof mi chiamò nel suo studio, mi raccontò la vicenda della spiata sbellicandosi dalla risate, e il contratto dell’impiccione allo scadere non fu rinnovato.

Non so che fine abbia fatto, il ragazzo.

Magari lo hanno assunto al Giornale, però.

Annunci

5 pensieri su “La cronaca secondo il Giornale

I commenti sono chiusi.