Cronache lidensi 3: Snobbaggine

Mentre a poca distanza tutti si affannano a cercar di vedere la Mostra, la Biennale, un film o almeno qualcuno di passabilmente famoso, io me ne sto col mio asciugamanino sulla spiaggia quasi deserta,facendomi cullare dal suono ovattato delle onde, e prendo pacifica l’ultimo sole.
Sono una vera snob.

Annunci

4 pensieri su “Cronache lidensi 3: Snobbaggine

  1. Vorrei fare anch’io la stessa cosa,sapessi quanto t’invidio… prendi un po’ di quell’ultimo sole anche per me. Non credo tu sia una snob, ma un’inguaribile romantica ragazza. Mi ritorna in mente “Quasi sera” di Luigi Tenco.

    Mi piace

I commenti sono chiusi.