Balconet: L’integrazione fra internet e reti locali comincia a dare i suoi frutti

A Giorgio Jannis

“Siora Carla, la mete fora la roba che la se suga?”

“Eh, sì.”

“No, par carità, che me g’ha ciamà sul compiuter desso me fia da Bibione, ghe xé un nero che mai, fra poco piove…”

“Ah grassie, alora no la stendo…”

Il futuro dell’informazione è nell’integrazione fra internet e balconet.

Annunci

7 pensieri su “Balconet: L’integrazione fra internet e reti locali comincia a dare i suoi frutti

  1. ciao, forte, smettila di postare certe cose, come anche quello sulla fiat appena sopra che non ho più aggettivi superlativi, ciao da mariulin
    bello avatar in veneto, ma quale veneto, quello di venezia, treviso, padova, verona….

    Mi piace

  2. @–>mick78
    “Mamma mia che finezza…”
    Convengo. Ma guarda che la gente comune, quella del più profondo nord-est, si esprime così; tanto le vecchie, come le nuove generazioni. E’ per questo che questa gente comprende il linguaggio della Lega e non quello che dicono gli intellettuali del PD.
    Rimane da stabilire se sia chi vuole comunicare qualcosa a doversi sintonizzare sulla linea d’onda dei destinatari del messaggio o viceversa.

    Mi piace

  3. Pingback: 26 luglio 2010 – Segnalazioni « Morirem Pecore Nere

I commenti sono chiusi.