Lui&Lei

Lei ha un bikini graziosissimo, a triangolo, i capelli sciolti sulle spalle, con un vezzoso fermaglio in tono al costume. Lui ha gli occhiali da sole, i boxer firmati, un orologio subacqueo al polso e sta smanettando con il lettore mp3, arrabbiato perché non funziona.

Lei gli dice: “Ma uffa, secondo me sei troppo teso! Ti viene lo stress, così. Dai, stenditi un po’ e rilassati!”

Lui sbuffa, scocciato, lascia l’aggeggio elettronico al suo fato e si stravacca sul lettino, deciso a prendere il sole. Lei gli si stende accanto, con una smorfia imbronciata da top model che deve evitare il sorriso per non gualcirsi la faccia di rughe, inforca gli occhiali da sole e guarda con aria annoiata il passaggio sulla battigia.

Lui e lei avranno sì e no sei anni.

About these ads

21 pensieri su “Lui&Lei

  1. Verissimo e approvo, noantri ne piasi tirar su i fioi cusì #:-)

    Qualche anno fa una mia seconda cuginetta, 9 anni, fece la prima comunione, tutto un giro cresima e comunione come usano adesso mi pare.
    Arrivarono i regali, il tradizionale orologio, qualche catenina con pendagli religiosi.
    Ma io mi presentai col piu’ civettuolo dei telefonini che potei scovare.
    Mio zio (il nonno) corruccio’ la fronte, ma mia cugina (la mamma) ed io incrociammo uno sguardo complice,
    pieno di significati per noi ancora cresciuti nel Veneto conservatore e subalterno.
    Nel clan sono sempre stato considerato un ramo strano,
    ho una laurea ma non capannoni al sole.
    Ma per la mia cuginetta, ora teen scatenatissima, sono il
    parente fico.

  2. ah di sicuro il parente fico.
    Grande idea regalare un telefonino ad una bambina di 9 anni! Pensavi di farla diventare meno conservatrice e meno subalterna?
    (oh my god)

  3. Elena, sono solito non avere certezze, ma credo di riconoscere
    nei bimbi, magistralmente dipinti nel quadretto offertoci oggi dalla nostra ospite, proprio i cuccioli tipo dell’ arricchito Nord Est.

    Per la femminuccia puo’ anche darsi che la foggia del bikini sia quello che la mamma non puo’ piu’ permettersi, mentre la fraseologia non pone problemi ad essere condivisa.
    Ma bisogna dire che il vezzo di esaltare con l’abbigliamento
    la precocita’ delle proprie rampolle e’ una moda che viene dagli
    Stati Uniti, solo che la’ aspettano almeno l’eta’ dello sboccio, qui gli arricchiti stracapiscono.

    Il maschietto invece mi va bene, raybanato, griffato,
    elettro-accessoriato, solo gli cambierei quanto prima quel lettore mp3 con un iphone, col quale imprecare alle quotazioni di borsa quando vanno di ca**a, come adesso.

    Ormai e’ una corsa, meglio partire subito e bimbi cosi’ sono avvantaggiati.

  4. Lesandro, non dico, osservo e prendo nota, con biforcuta
    ironia se ci riesco, come questo diario del mitico nordest vuole.

    I mocciosi che mi vedo attorno qui nel clan sono proprio “fatti”
    cosi’, e io, dopotutto, seguirei l’onda. Non ho ancora figli, ma se
    avessi un mashietto avrebbe gia’ l’iphone, e se avessi una bimbetta e mi chiedesse un fermacapelli delle Twinx gli svuoterei il negozio. ;-)

  5. e allora dove sta la biforcuta ironia? c’hai la laurea e non hai i capannoni al sole, parli di veneto conservatore e subalterno e poi dici che ci tieni a fare diventare i ragazzini già omologati ai codici dettati da pubblicità e consumi a nove anni. Il ragazzino con l’iphone come un vero piccolo manager invece che un pallone per farlo giocare da ragazzino e la ragazzina con il fermacapelli delle Twinx che in quanto a proposta di modello femminile fanno davvero cagare.
    Non vedo né ironia né volontà di differenziarsi da quelli che chiami arricchiti .

  6. Elena, differenziarmi da quelli che chiamo arricchiti?
    Ma non ci penso proprio!
    Ma l’argomento non ero io, ma i marmocchi di questa terza
    generazione di Veneti, che, credimi o no, in questa broda di
    diffuso benessere ci sguazzano.

    Elena, perche’ non ci spostiamo sulla prossima stanza di
    questa pinacoteca? C’e’ l’affresco di un cannibale tatuato
    che sembra uscito da un romanzo di Melville, e sono gia’
    arrivati anche i vips a farsi gli occhi.
    Sara’ cortesia rimanere in silenzio.

  7. Che vuol dire sarà cortesia rimanere in silenzio? Che hai deciso che l’argomento è chiuso e che se rispondo sono scortese?
    L’argomento erano i bambini, ma quando si commenta un post, di solito l’argomento diventano anche le idee esposte dal commentatore.
    E le tue, di idee, non si capiscono. I marmocchi sguazzano e tu invece sguizzi tra un’affermazione e il suo esatto contrario.
    E qui chiudo io.

  8. OT
    Gentile Signora Galatea, chiedo scusa per L’OT un tizio che è solito scocciare Malvino e me le ha dedicato un post poco riguardoso.
    E’ un poveraccio, non merita alcuna risposta, approfitto per dirle questo: ” Benvenuta nel club.”

    Jazztrain

  9. Si figuri. E’ che a rispondergli, va a finire che crede di essere qualcuno. :-)

  10. OT Lo sa, gentile signora che il nostro cordiale dialogo è stato preso e riportato nel blog fogna?
    La maleducazione di questa gente è incredibile.

I commenti sono chiusi.